LE DANGEROUGE / ACQUACALDA / MARCO CASSINO | PROGETTO LAB3
23829
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-23829,ajax_fade,page_not_loaded,,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

LAB3// LE DANGEROUGE / ACQUACALDA / MARCO CASSINO

labcube_PROMOTORI
Labcube_logo
LAB3// LE DANGEROUGE / ACQUACALDA / MARCO CASSINO
SHIKSHOES // LEDANGEROUGE / ACQUACALDA / MARCO CASSINO
LAB3_ARTIGIANO_LEDANGEROUGE

LE DANGEROUGE

ARTIGIANO/PMI

Francesca Zambito è owner e designer del brand Le Dangerouge, vive e lavora a Torino, dove ha sede il suo laboratorio.
Francesca, soprannominata Rouge fin dai tempi delle scuole, frequenta l‘istituto IED MODA MILANO con buoni risultati e dopo la laurea decide di seguire le orme del padre nella skate-industry all’interno dell’azienda di famiglia. Nel 2010 sente la necessità di uscire dall’Italia e di creare qualcosa di personale, ed è in quello stesso anno che Rouge farà della catena un simbolo di estremo riconoscimento sia a livello personale sia a livello di stile, diventando così un elemento indissolubile all’interno di ogni sua futura collezione.
Inizia così, partendo da un’operazione di customizing di alcune converse, ma il desiderio non era quello di reinventare o modificare un oggetto preesistente, bensì di dare vita a uno totalmente nuovo.
Così con un gioco di parole nasce “Le Dangerouge”, una parola che racchiude le tre lingue preferite dalla stilista: le (italiano); danger (inglese); rouge (francese).
Il significato di “rouge”, del rosso fuoco, inteso come passione e desiderio, viene affiancato a quello della parola “danger” che rappresenta invece il pericolo, il rischio ed in qualche misura la voglia di abbattere certe frontiere e di mettersi in gioco.
Dopo un immediato feedback positivo da parte del consumatore finale, nel gennaio 2014 Francesca Zambito fonda la sua azienda in territorio italiano, nonostante le difficoltà per mantenere il made in Italy.
Le calzature Le Dangerouge varcano i confini nazionali ed approdano in tutto il mondo grazie alla vendita tramite l’ecommerce sul sito ufficiale.

SCOPRI DI PIU'
LAB3_DESIGNER_ACQUACALDA

ACQUACALDA

DESIGNER

Siamo un gruppo di progettazione che opera nell’ambito del design sperimentale.
L’impegno è quello di avvalersi del design come arte applicata con l’intento di comunicare e sviluppare tematiche, di raccogliere e mostrare connessioni.
Riteniamo che l’idea innovativa nella sua complessità è alla base di un buon percorso progettuale.
Troviamo ispirazione nelle informazioni interessanti e nel loro potenziale in termini di sviluppo logico.
Ci affascinano le discipline scientifiche in quanto rappresentazione logica della realtà perché, se applicate alla progettazione, consentono di rappresentare e di meglio definire un prodotto enunciandone o comunque mettendone in rilievo i caratteri o le caratteristiche, valorizzandone inoltre la valenza comunicativa e formativa.
Attive a Torino dal 2007 operiamo come progettisti e come consulenti creativi e tecnici per marchi e studi di progettazione italiani ed internazionali con competenze nell’ambito del design di prodotto, di interni, di spazi espositivi e nella comunicazione, applicando in maniera trasversale il nostro metodo progettuale.

Via Perrone, 4 – 10122 Torino (TO)

SCOPRI DI PIU'
MARCO_CASSINO

MARCO CASSINO

MAKER

 AVANZAMENTO LAVORI

in corso

  • LUGLIO-SETTEMBRE

    PROGETTAZIONE

  • SETTEMBRE

    SELEZIONE E PROTOTIPAZIONE

  • OTTOBRE-DICEMBRE

    PROMOZIONE E VISIBILITÀ

  • DICEMBRE

    COMMERCIALIZZAZIONE

FASE 3 | Selezione e Prototipazione | Settembre 2017

Una Giuria Tecnica, nominata dai soggetti promotori dell’iniziativa, decreterà i 10 migliori progetti/concept, i quali verranno premiati con un sostegno volto a favorire la realizzare dei prototipi.

SHIKSHOES

Shikshoes è un sistema di calzature basato sull’unione solidale tra una tomaia elastica (la parte superiore della scarpa che avvolge il piede) ed una suola ottenuta mediante stampaggio 3d direttamente su tessuto; la tomaia, flessibile ed aperta, viene annodata direttamente sul piede avvolgendolo mentre la suola, solidale con essa, segue la conformazione della superficie plantare.

Come il Furoshiki, l’antica arte giapponese di impacchettare oggetti di disparate forme mediante un quadrato di stoffa sapientemente annodato, le Shikshoes avvolgono il piede grazie all’adattabilità della tomaia in stoffa i cui morbidi lembi, semplicemente annodati tra loro, generano la sagoma più congeniale alla forma del piede.

La stampa di materiale plastico, effettuata in due tempi direttamente sul tessuto, intrappola le fibre di stoffa della tomaia tra battistrada e suola interna (i due differenti componenti della suola) costituendo un legame indissolubile tra i gli elementi, altrimenti uniti mediante incollaggio.

Depositando il materiale fuso in maniera additiva su un tessuto quest’ultimo manterrà le fibre in posizione a seguito del suo raffreddamento, generando tensioni in grado di modificare la forma della matrice tessile su cui viene depositato.

L’unione, indissolubile ma elastica, consente alla suola tesa sul piede di seguire i movimenti della stoffa e di sagomarsi perfettamente attorno all’unica anatomia dell’arto garantendo la massima aderenza.

Stile, adattabilità, versatilità, comfort, resistenza e semplicità
Ergonomiche e confortevoli, grazie alla leggerezza ed alla libertà di movimento che le contraddistinguono, le Shikshoes risultano adatte a ogni tipo di contesto, da una semplice passeggiata in città o un escursione nel verde, fino ad attività a corpo libero come danza, yoga e pilates garantendone la massima versatilità; la rapida asciugatura della tomaia in Lycra le rende inoltre ideali agli sport acquatici ed all’uso in spiaggia.

La produzione mediante stampa 3d, indispensabile per il raggiungimento del legame tra gli elementi che caratterizza la calzatura ne garantisce al contempo la massima flessibilità in termini stilistici: ogni Shikshoes può differenziarsi dall’altra grazie al ricorso a tessuti con trame differenti e personalizzabili e suole colorate ad hoc.

Shiki and Chic
Shik come abbreviazione di Furoshiki, l’arte giapponese di impacchettare con nodi di stoffa ispiratrice del progetto e Shik, foneticamente <šik> rimando all’aggettivo chic che denota eleganza e distinzione stilistica, simboleggiano la doppia versatilità, funzionale ed estetica, che caratterizza il progetto.

Artigiani /Pmi, designer e maker
La collaborazione/contaminazione tra l’approccio progettuale del designer, le conoscenze tecnico-produttive flessibili e contemporanee del maker e l’esperienza settoriale specifica della Pmi ha reso possibile la realizzazione di una calzatura di nuova generazione dalla duplice versatilità, sia produttiva che pratica.

Composizione e fasi produttive

1// Battistrada, rinforzi laterali
Stampare in 3d i primi strati di materiale che formeranno il battistrada e le zone di rinforzo laterali. Impostare la stampante di modo che, al raggiungimento dei 2mm di spessore, effettui una pausa.

2// Tomaia
Aggiungere il tessuto di Lycra posizionandolo in tensione sopra le parti precedentemente stampate. Creare una dima per centrare la suola rispetto al tessuto che verrà successivamente tagliato laser per sagomare la tomaia.

3// Suola
Proseguire con la stampa. Questo secondo strato di materiale impregnerà le fibre e si fonderà con lo strato di stampa sottostante.

  • LUGLIO-SETTEMBRE

    PROGETTAZIONE

  • SETTEMBRE

    SELEZIONE E PROTOTIPAZIONE

  • OTTOBRE-DICEMBRE

    PROMOZIONE E VISIBILITÀ

  • DICEMBRE

    COMMERCIALIZZAZIONE

FASE 2 | Progetto | Luglio – Settembre 2017

Elaborazione delle proposte progettuali che integrino il “saper fare” artigiano con le potenzialità delle lavorazioni digitali e dell’intelligenza artificiale utilizzate dai maker con la progettualità dei designer.

SEGRETERIE ORGANIZZATIVE

Confartigianato Imprese Torino

T +39 011 506 21 39

@ progetti@confartigianatotorino.it

Turn Design Community

@ info@turn.to.it

Un’iniziativa di:

LABCUBE_LOGO_CAMERA-DI-COMMERCIO-TORINO

___________

LABCUBE_LOGO_CONFARTIGIANATO-TORINO

___________

LABCUBE_LOGO_FAB-LAB-TORINO

___________

LABCUBE_LOGO_TURN-TORINO

con il patrocinio di:

LABCUBE_LOGO_CITTà-DI-TORINO

___________

LABCUBE_LOGO_TORINO-CITY-OF-DESIGN
TorinoDesignoftheCity
“L’evento è organizzato nell’ambito di Torino Design of the City, settimana di incontri, esposizioni e workshop dedicati al design.”